<
page-image
Vidimazioni Consolari di documenti export

La Legalizzazione Consolare è il processo di certificazione di un documento o di un atto, che ne convalida l’’autenticità, con pieno valore giuridico sul piano internazionale, da effettuare attraverso le rappresentanze diplomatiche consolari del Paese straniero, le Ambasciate e/o Consolati. Per quegli Stati che aderiscano alla Convenzione dell'Aja tale procedura non è necessaria.

I cittadini Comunitari che intendono viaggiare, per turismo, affari o lavoro in alcuni Paesi debbono ottenere un’autorizzazione rilasciata dell’ufficio Consolare presente nel Paese (Visto Consolare su Passaporto).

Ci sono precise disposizioni e diverse tempistiche e costi per ottenere il Visto su un passaporto o una Legalizzazione su un documento, da far valere all'estero.

Queste si differenziano da ogni Stato di destinazione e quindi ogni Consolato o Ambasciata ha delle proprie regole e modulistica per poterlo richiedere.

I consolati sono dislocati principalmente tra le città di Roma e Milano, in quanto per alcune rappresentanze vi è competenza territoriale a seconda della collocazione geografica delle società esportatrici.

La documentazione prodotta dalla ditta esportatrice potrà essere composta dal certificato di origine, dalla fattura, da packing list, e da eventuali dichiarazioni.

I set di documenti prima della presentazione presso le rappresentanze straniere in Italia devono essere autenticati presso la CAMERA DI COMMERCIO ITALIANA di appartenenza dell’azienda esportatrice, a volte in aggiunta viene richiesto il visto EX-UPICA, per i paesi arabi occorre, prima della legalizzazione al consolato di appartenenza, anche il visto presso la CAMERA DI COMMERCIO ITALO-ARABA o per la Libia la CAMERA DI COMMERCIO ITALO-LIBICA. Per alcuni paesi, a seconda del genere di merce esportata, possono essere richiesti: Certificato fitosanitario, Certificato di non contaminazione radioattiva, Certificato di fumigazione.

La documentazione da presentare presso le rappresentanze straniere in Italia cambia a seconda dei paesi, anche i costi consolari variano, alcuni paesi chiedono il pagamento delle legalizzazioni a seconda del numero di documenti presentati o a seconda del valore della fattura, effettuando il pagamento in base a degli scaglioni ben precisi rilasciati dal consolato stesso. Per i paesi che hanno sottoscritto la Convenzione dell’AIA DEL 5 OTTOBRE 1961, concernente l’abolizione della legalizzazione di atti pubblici stranieri, è stata ratificata e resa esecutiva e prevede che non sia necessario procedere alla legalizzazione dei certificati presso le autorità consolari, potendo la stessa essere sostituita dalla cosiddetta APOSTILLE.

Il nostro servizio comprende oltre alla verifica della necessità di richiedere tale documento, l’ idoneità della documentazione da allegare alla domanda onde evitare rigetti delle istanze da parte degli uffici. Ivi compresa la presentazione, il ritiro e l’inoltro del procedimento Contattaci saremo lieti di formulare la ns. migliore offerta di assistenza (mail)


Se vuoi approfondire la problematica scrivici una mail

Consulenza

Nella pianificazione di un rapporto commerciale intra o extra-comunitario verificare ogni aspetto, consente di evitare rischi economici e prolungate soste doganali, dovute alla mancata consapevolezza delle misure tariffarie previste e/o all’assenza della corretta documentazione accompagnatoria delle merci e consente di identificare eventuali agevolazioni di cui è possibile usufruire. Sulla base della normativa Comunitaria forniamo la nostra Consulenza circa:

NUOVO Codice Doganale

Origine delle merci. ITV, ITO, Procedure Semplificate

Classificazione doganale delle merci

Tariffa Doganale Comune

Barriere non tariffarie

Quote annuali, Vigilanze, Licenze, Autorizzazioni all’esportazione, DUAL USE, Titoli ecc. nei settori Siderurgico, Agro-alimentare, Tessile

Formalità consolari ed export

Formalità prescritte dalle rappresentanze diplomatiche per la legalizzazione della documentazione utile all’esportazione e visti per viaggi.

Statistiche

Statistiche import export prodotto

Misure e barriere tariffarie

Misure Tariffarie all’importazione, Dazi anti-dumping, compensativi.

Origini delle merci

Preferenziale, non preferenziale

Servizi

La presenza capillare ed il nostro accreditamento decennale presso la Pubblica Amministrazione e presso le Rappresentanze Diplomatiche in Italia ci permette di fornire servizi legati agli obblighi burocratici derivanti dal trasferimento delle merci in import ed export, con modalità pratiche e concrete e con notizie ed approfondimenti tecnici necessari per una decisionalità e programmazione Aziendale informata ed efficace. Sulla base delle formalità prescritte dai singoli Enti e della Normativa Comunitaria in vigore forniamo tra i Servizi:

Documentazione

Documenti di Vigilanza prodotti SIDERURGICI

Autorizzazioni

Autorizzazioni di Esportazione, “DUAL USE” e IRAN

Titoli

TITOLI AGRIM/AGREX prodotti agroalimentari e relativi Svincoli cauzionali

Commercio Animali

Cites (Commercio specie di flora e fauna protette)

Vidimazioni

Vidimazioni Consolari di documenti export presso i Consolati di Roma e Milano.

Contenziosi

CONTENZIOSO DOGANALE import/export,formalità e sdoganamenti.

Intrastat

Riepiloghi ai fini Fiscali degli Scambi Intracomunitari – NUOVO INTRASTAT

Informazioni tariffarie

ITV (Informazioni Tariffarie Vincolanti)